Oggi, 15 luglio 2024

L'ospedale è chiuso ai visitatori

Riapre martedì 16 luglio

Ospedale di Tavera

Toledo

Nel 1541, in contemporanea con la nascita a Creta del pittore Domenikos Theotokopoulosa Toledo, il capomastro della Cattedrale del Primato, Alonso de CovarrubiasInizia la costruzione di questo grande edificio del classicismo rinascimentale, con una duplice funzione: ospedale e pantheon del suo fondatore. La sua costruzione aprì il programma di rinnovamento architettonico e urbano che la cerchia di umanisti che circondava l'imperatore Carlo V progettò per la città. adeguare l'immagine di Toledo al suo ruolo di capitale imperiale e che El Greco Anni dopo, appena terminati i lavori della cappella del pantheon, la raffigurerà nella sua famosa "Veduta di Toledo", in cui pone in primo piano l'Ospedale, che galleggia su una nuvola e inverte il suo orientamento, alla cui ornamentazione partecipa.

Note visive

Conoscere le stanze di questo ospedale con aspetto di un sontuoso palazzo romanoL'edificio è stato plasmato dalla sua originaria duplice funzione, come ente di beneficenza e luogo di sepoltura, e dal suo attuale utilizzo come museo dell'Età dell'Oro.

La storia

Nata da un'inedita politica sociale, la sua costruzione ha aperto la strada a un nuovo modello sociale. architettura rigorosamente classica che culminerà nella grande opera di El Escorial, dalla quale, a sua volta, sarà influenzata.

Promotori e architetti

Fondata dal cardinale Tavera, stretto collaboratore di Carlo V, fu costruita e decorata con l'aiuto del avanguardia artistica della capitale imperialeCovarrubias, Berruguete, El Greco...

Al cinema

La tappa preferita di Luis Buñuel che vi ha girato due film, Viridiana e Tristana, l'Hospital Tavera ha attirato anche molti altri registi ed è il luogo in cui si svolge l'evento. luogo di Toledo in cui è stata girata la maggior parte dei film.

L'ospedale in privato

Situato a poco più di 30 minuti da Madrid e a A 300 metri dalla Porta di Bisagra a Toledo, nonché l'organizzazione di visite a incontrarsi in privato questo monumento e le sue collezioni, sarete in grado di organizzare eventi di vario genere nei suoi superbi e ampi cortili rinascimentali e in altri spazi adattati a questo scopo. Così facendo, contribuirete anche alla sua conservazione e diffusione.